Domanda occupazione si spazi pubblici o di uso pubblico

Domanda occupazione si spazi pubblici o di uso pubblico

Referente: Walter Volpi
Responsabile: Alessandro Degl'Innocenti
Indirizzo: Via Tanzini, 30 - 50065 Pontassieve (FI)
Tel: 055-8360277
Fax: 055 8360326
E-mail: wvolpi@comune.pontassieve.fi.it
Orario di apertura: lunedì ore 09.00 - 12.00; mercoledì ore 08.30 - 12.30

Descrizione

Per l'ottenimento dell'autorizzazione (consessione) occorre presentare domanda, redatta su apposito modello , indirizzata al  Comune di Pontassieve/ Area Governo del Territorio.

Modalità di richiesta

Chiunque intenda presentare l'istanza come impresa con partita iva e non come persona fisica, dovrà inviare la documentazione all’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve, all’indirizzo: suap.ucvv@postacert.toscana.it con le modalità e le obbligazioni indicate alla pagina SUAP Associato del sito del Comune di Pontassieve.

Requisiti del richiedente

Chiunque intenda effetturare occupazioni temporanee o permaneti di suolo pubblico o di uso pubblico (soprassuolo e sottosuolo in genere), volte ad un'utilizzazione particolare di beni demaniali o appartenenti al patrimonio indisponibile dell'Ente. Tale utilizzazione comporta una compressione del diritto di godimento generalizzato sugli stessi da parte della collettività 

 

Documentazione da presentare

Domanda redatta su apposito modello e corredata della documentazione in esso indicata (art. 4 del Regolamento Comunale OSAP)

 

Iter procedura

Al momento della ricezione della domanda, si provvederà all'acquisizione dei pareri necessari (Polizia Municipale, - pareri tecnici) per il rilascio dell'atto autorizzativo (concessione) entro il termine massimo di 60gg dal ricevimento dell'istanza, salvo i casi di interruzione dei termini per le richieste di documentazione integrativa o chiarimenti. Non appena predisposta l'autorizzazione (concessione) il richiedente sarà avvisato a mezzo comunicazione scritta delle modalità per il ritiro dell'atto. Una copia dell'autorizzazione, nel caso di installazione di manufatti permanenti, sarà inviata all'Ufficio Tributi, per la determinazione del canone in applicazione delle tariffe vigenti (vedi scheda altri tributi)

Costi

Alla domanda dovrà essere allegata attestazione del versamento di diritti di segreteria dovuti a tittolo di rimborso stampati.

Il titolare dell'autorizzazione sarà inoltre tenuto al pagamento del canone occupazione suolo pubblico calcolato ai sensi dell'art. 23-27-28-29 del Regolamento comunale OSAP.

In caso di occupazioni suolo pubblico con scavo, può essere richiesto il pagamento di un deposito cauzionale generalmente determinato in € 250,00, a garanzia della corretta esecuzione dei lavori di ripristino, che sarà restituito su istanza del richiedente non prima di 6 mesi dalla fine dei lavori.

Le modalità di pagamento per il canone dovuto per occupazione di suolo pubblico sono le seguenti:

OCCUPAZIONI TEMPORANEE: in un'unica soluzione al momento del ritiro dell'autorizzazione (concessione)

PERMANENTI: con  rata unica entro il 31 luglio di ogni anno. Viene inviato, a cura dell'ufficio Tributi, apposito bollettino postale . Il mancato ricevimento non esonera dal rispetto della predetta scadenza (vedi quanto riportato nella scheda altri tributi)

Tempi

massimo 60 giorni dal ricevimento al protocollo comunale della domanda di autorizzazione. In caso di proroga di autorizzazione (rinnovo della concessione), il titolalere è tenuto, prima della scadenza, a richiedere apposito rinnovo. La domanda di rinnovo, redatta in carta libera, dovrà pervenire almeno 5 giorni prima della scadenza per le occupazioni temporanee. Il procedimento attivato da tale istanza segue lo stesso iter di quanto previsto in via generale (art. 14 Regolamento OSAP)

Informazioni

Ci sono due tipologie di occupazione di suolo pubblico:

PERMANENTE: installazione di  fosse biologiche, occupazione del sottosuolo con pozzetti , proiezione al suolo della spazio occupato da tende parasole (solo in caso di esercizi pubblici e commerciali art. 24 c.2 reg. OSAP), installazione pedane, dehors, ecc. (vedi Regolamento per la disciplina di installazione e gestione dehors)

TEMPORANEA: occupazione con scavo per alterazioni stradali,  occupazioni del soprasuolo in genere con impalcature e cantieri edili di durata superiore alle 6 ore o plurigiornaliera)


Le occupazioni inferiori alle 6 ore sono esenti dal pagamento del canone. La modulistica è reperibile presso la Polizia municipale.

 

Avvertenze

Il rilascio delle autorizzazioni è a cura dei seguenti uffici:

AREA GOVERNO DEL TERRITORIO: occupazione spazi e aree pubbliche IN VIA TEMPORANEA e IN VIA PERMANENTE per le seguenti tipologie: occupazione con scavo per alterazioni stradali, occupazione del sottosuolo, occupazioni del soprassuolo per impalcature e cantieri edili di durata superiore alle 6 ore o plurigiornaliera, occupazione con fosse biologiche, pozzetti, impianti, tende parasole, bacheche

POLIZIA MUNICIPALE: occupazione spazi e aree pubbliche IN VIA TEMPORANEA e IN VIA PERMANENTE per le seguenti tipologie: mezzi per traslochi, autoveicoli, passi carrabili

SVILUPPO ECONOMICO: occupazione spazi e aree pubbliche IN VIA PERMANENTE e TEMPORANEA per le seguenti tipologie: mercati e fiiere, occupazioni effettuate stabilmente da pubblici esercizi funzionali alla somministrazione di alimenti e bevande, impianti di distribuzione dei carburanti, spettacoli viaggianti e commercio in forma itinerante, occupazioni con festoni, addobbi, luminarie in occasione di festività e ricorrenze civili e religiose

Normativa di riferimento

Delibera CC n. 15 del 22/02/2007.

Delibera CC n. 75 del 28/11/2017.

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *