Processionaria

Processionaria

Ufficio: Servizio Tutela Ambientale
Referente: Gianna Piccardi
Responsabile: Gianna Piccardi
Indirizzo: via Tanzini 30, Pontassieve
Tel: 055/8360279
Fax: 055/8360285
E-mail: controllo.ambientale@comune.pontassieve.fi.it
Orario di apertura: mercoledì 8.30-12.30 - giovedì 15.15-17.45 su appuntamento

Descrizione

La lotta alla processionaria è un obbligo stabilito da apposita legge ministeriale, che coinvolge sia la pubblica amministrazione che i privati cittadini.

Requisiti del richiedente

La processionaria del pino è una farfalla le cui larve (o bruchi) si sviluppano su conifere, e in particolare sui pini. Allo stadio larvale questo insetto oltre a danneggiare le piante può causare danni alla salute di persone e animali a sangue caldo, provocando l’insorgenza di reazioni epidermiche e allergiche

Nel caso in cui nonostante l’attività di eliminazione dei nidi siano ugualmente avvistati transiti di processionarie sul terreno o presenza di nidi tra i rami, a volte difficili da rilevare, è necessario durante tutto il periodo dell’anno fare una segnalazione al Servizio Tutela Ambientale (055/8360279 – controllo.ambientale@comune.pontassieve.fi.it) o al comando di Polizia Municipale (055/8360400 polizia.municipale@comune.pontassieve.fi.it) e in attesa dell’intervento tenere lontani bambini e animali domestici dall’area di rilevamento.

L’attività preventiva viene fatta durante tutto l’anno, con l’amministrazione comunale che si occupa del monitoraggio delle conifere, in ambito urbano, durante la manutenzione del verde provvedendo alla rimozione nei mesi “freddi” dei nidi che vengono rilevati.

Stessa attività preventiva è richiesta anche ai privati sui cui terreni, giardini e proprietà sono presenti conifere, questo sia per la propria incolumità domestica, ma anche per quella della comunità, in particolare se le proprietà private sono nelle adiacenze di luoghi pubblici. Le larve, infatti, se ne stanno sugli alberi nel periodo autunnale/invernale, mentre ai “primi caldi” scendono lungo i tronchi e si muovono in “processione” per andare a interrarsi prima di diventare farfalle.

Informazioni

L'insetto può recare gravi danni alle piante e agli animali, persone comprese. L’attività preventiva è importante e vede il coinvolgimento sia dell’amministrazione che dei privati.

La lotta alla processionaria è un obbligo stabilito da apposita legge ministeriale, che coinvolge sia la pubblica amministrazione che i privati cittadini.

La processionaria del pino è una farfalla le cui larve (o bruchi) si sviluppano su conifere, e in particolare sui pini. Allo stadio larvale questo insetto oltre a danneggiare le piante può causare danni alla salute di persone e animali a sangue caldo, provocando l’insorgenza di reazioni epidermiche e allergiche.

 

Avvertenze

Le reazioni che si manifestano in persone o animali a sangue caldo a causa della processionaria varia sensibilmente in relazione alla durata, alla quantità e al tipo di contatto con i peli urticanti, oltre che alla sensibilità specifica del soggetto coinvolto. In caso di contatto sulla pelle si consiglia di lavare abbondantemente il corpo (capelli inclusi) con acqua e sapone e utilizzare sulle parti arrossate una pomata antistaminica per lenire il fastidio, mentre in caso di contatto con occhi, per inalazione o per ingestione la raccomandazione è di effettuare un rapido controllo medico.

 

 

Normativa di riferimento

Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 30 ottobre 2007, pubblicato nella GU n. 40 del 16/02/2008.

 

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *