Raccolta funghi

Raccolta funghi

Ufficio: URP - Ufficio Relazioni con il pubblico
Referente: Fiorella Bigazzi
Responsabile: Riccardo Ciolli
Indirizzo: Via Tanzini n. 30
Tel: 055 8360241
Fax: 055 8360285
E-mail: urp@comune.pontassieve.fi.it
Orario di apertura: Da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30; sabato dalle 9,00 alle 12,00; martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15.15 alle ore 17.45;

Descrizione

Per effettuare la raccolta dei funghi in Toscana occorre essere in possesso di un'autorizzazione rilasciata dalla Regione Toscana, e non più dal Comune di residenza.

Per tutte le informazioni:
- consultare il sito internet della Regione Toscana al seguente link: Raccolta dei funghi;
- contattare l'URP della Regione Toscana al numero verde gratuito 800 860070.

Modalità di richiesta

La legge regionale n. 16/99 è stata in parte modificata dalla legge regionale n. 58 del 17/11/2010 che è entrata in vigore il 1 gennaio 2011.  L'AUTORIZZAZIONE  alla raccolta è costituita dalla ricevuta di versamento degli importi previsti, sul conto corrente postale n. 6750946 intestato all'Amministrazione regionale. La ricevuta deve riportare la causale "RACCOLTA FUNGHI" e le generalità del raccoglitore e va portata con se al momento della raccolta, insieme ad un documento di riconoscimento.

Requisiti del richiedente

I soggetti interessati sono le persone che hanno più di 14 anni. I minori di anni 14 possono comunque effettuare la raccolta se accompagnati da una persona maggiorenne in regola con i versamenti ed i funghi da lui raccolti concorrono a formare il quantitativo giornaliero di raccolta consentito al maggiorenne accompagnatore. Tali disposizioni valgono sia per l'autorizzazione turistica che per quella personale.

Documentazione da presentare

E' necessario avere con sé, oltre alla ricevuta del versamento, anche un documento d'identità.

Iter procedura

E' sufficiente recarsi presso un ufficio postale e pagare il corrispettivo dovuto.

E' possibile anche pagare online

Costi

I residenti in Toscana devono versare 13 euro per l'autorizzazione valida sei mesi oppure 25 euro per un anno; tali importi sono ridotti della metà per chi risiede nei territori classificati montani ai sensi della L. 991/1952. Il territorio di Pontassieve è per la maggior parte classificato zona montana, ad esclusione della zona di Sieci e Pontassieve Sud. Per sapere se la via della persona interessata si trova in zona montana oppure no telefonare all'ufficio URP. 

Di analoga riduzione beneficiano i ragazzi, tra i 14 e 18 anni, che abbiano frequentato un corso di informazione ed educazione organizzato dalle Amministrazioni provinciali, comunità montane e abbiano ottenuto il relativo attestato di frequenza.

Coloro che vogliono raccogliere i funghi epigei nel solo territorio del comune di residenza non sono tenuti a munirsi di nessuna autorizzazione.

Autorizzazione turistica : 15 euro per un giorno, 40 euro per sette giorni consecutivi oppure 100 euro per un anno. 

Il versamento deve essere intestato all'Amministrazione regionale - Regione Toscana  sul c/c n. 6750946  (Causale : Raccolta Funghi  e dati completi del raccoglitore)

 

Informazioni

Il limite di raccolta giornaliero per persona è di tre chilogrammi a testa, salvo il caso di un singolo esemplare o più esemplari concresciuti di peso superiore; il tetto giornaliero sale a dieci solo nel caso in cui i residenti nei territori classificati montani , facciano la raccolta nel proprio comune di residenza.

E' vietata la raccolta di esemplari nelle seguenti specie, nel caso in cui la dimensione del cappello sia inferiore a:

4 centimetri per i porcini

2 centrimetri per il dormiente e per il prugnolo.

E' vietata la raccolta dell'ovolo buono quando non sono visibili le lamelle.

Condizioni per la raccolta:

- consentita nei boschi e terreni non coltivati nei quali è permesso l'accesso e non sia riservata la raccolta dei funghi stessi. Nei parchi nazionali e regionali e nelle altre aree protette la raccolta dei funghi può essere soggetta a norme diverse e subordinata al possesso di autorizzazioni rilasciate dai soggetti gestori, sulla base di specifici regolamenti.

- la raccolta può essere esercitata da un'ora prima del sorgere del sole a un'ora dopo il tramonto. Nella raccolta non devono essere usati strumenti che rovinano il micelio, lo strato superficiale del terreno e gli apparati radicali della vegetazione (rastrelli).

I funghi devono essere riposti in contenitori rigidi e aereati, atti a diffondere le spore.  E' vietato l'uso di sacchetti di plastica.

Normativa di riferimento

L. R. n. 16/99 modificata in parte dalla L. R. n. 58 del 17.11.2010

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *