Rilascio certificati anagrafici

Rilascio certificati anagrafici

Ufficio: Servizi Demografici
Referente: Mery Masieri
Responsabile: Mery Masieri
Indirizzo: Via Tanzini, 30 - 50065 Pontassieve (FI)
Tel: 055 8360366 - 055 8360257
Fax: 055 8360353
E-mail: demografici@comune.pontassieve.fi.it
Orario di apertura: Dal lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 12.30; martedì e giovedì anche dalle 15.15 alle 17.45. Il sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

Modalità di richiesta

Per richiedere il certificato occorre recarsi presso l'Ufficio Servizi Demografici in orario di apertura al pubblico.
I certificati anagrafici possono essere richiesti anche per posta, con le seguenti modalità:

  1. indicare il tipo di certificato occorrente (residenza, stato di famiglia, ecc)
  2. indicare per quale uso serve e a chi deve essere inoltrato (serve a stabilire se in bollo o carta libera, vedere legenda sotto)
  3. allegare fotocopia documento di riconoscimento
  4. allegare busta preaffrancata 

 

I privati che richiedono certificati anagrafici per "RECUPERO CREDITI" sono in bollo da 16,00 più 0,52 €.

Requisiti del richiedente

Essere maggiorenni.
Non è necessaria la presenza dell'interessato: il certificato può essere richiesto da chiunque, purché a conoscenza certa dei dati di identificazione della persona in nome della quale viene richiesto l'atto: cognome, nome, data e luogo di nascita.

Costi

Per Legge tutti i certificati anagrafici sono in bollo da 16,00 € più 0,52 € di diriti comunali, non occorre portare la marca.
Alcuni certificati anagrafici in base all'uso sono rilasciati in carta libera da euro 0,26, e precisamente:

01  ONLUS - art. 27-bis, tabella allegato B DPR 642/1972
02   SOCIETA' SPORTIVE - art. 8-bis, tabella allegato B DPR 642/1972 (presentando richiesta della Società Sportiva altrimenti in bollo)
03   PROCESSUALE (certificati da produrre nel procedimento) art. 18 DPR 115/2002 e Circ. Agenzia Entrate 70/E del 14/08/2002
04   INTERDIZIONE, INABILITAZIONE, AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO (certificati da produrre nel procedimento) art. 13, tabella allegato B) DPR 642/1972 e Circ. Min. Giust. prot. M-DG. DAG del 05/02/2007.14803.U
05   VARIAZIONE TOPONOMASTICA STRADALE E NUMERAZIONE CIVICA - art. 16, comma 8 della L. 537/1993
06   PENSIONE ESTERA - art. 9, tabella allegato B) DPR 642/1972
 

Alcuni certificati sono completamente esenti da diritti e precisamente:

01 CTU nominato dal tribunale o dal Pubblico Ministero; CURATORE FALLIMENTARE - art. 16 tabella allegato B) DPR 642/1972

02 ADOZIONE, AFFIDAMENTO, TUTELA MINORI - art. 13, tabella allegato B) DPR 642/1972 e art. 82 L. 184/1983

03 SEPARAZIONE/DIVORZIO - art. 19 della Legge 74/1987

Le autentiche di copie (portare l'originale) e firme sono sempre in bollo, si deve portare la marca da 16,00 €, più 0,52 € di diritti comunali.

 

Tempi

I certificati vengono rilasciati immediatamente.
Per i certificati storici al fine di ricerche per albi genealogici deve essere fatta apposita domanda  e saranno consegnati entro 20 giorni dal ricevimento. Il costo verrà stabilito alla fine della ricerca e comunque determinato in 5,16 € per ogni singolo nominativo contenuto nell'atto richiesto.

 

Informazioni

I certificati anagrafici rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata (ad es.: certificati storici, di morte, titolo di studio, nascita, ecc).
Gli altri certificati hanno validità 6 mesi dalla data di rilascio.
I certificati anagrafici, le certificazioni dello stato civile, gli estratti e le copie integrali degli atti di stato civile sono ammessi dalle Pubbliche Amministrazioni  nonchè dai gestori o esercenti di pubblici servizi anche oltre i termini di validità basta che l'interessato dichiari in fondo al certificato che le informazioni contenute nel certificato non hanno subito variazioni dalla data di rilascio.
La Pubblica Amministrazione, non può richiedere certificati anagrafici o atti di stato civile al cittadino, che sono reperibili presso altre amministrazioni pubbliche italiane, ma dovrà procurarseli richiedendolo direttamente all'ufficiale competente.

Avvertenze

Qualora il cittadino richieda un certificato anagrafico in carta libera e venga usato o consegnato per un fine diverso è passibile di ammenda. 
Chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa un uso diverso prescritto dalla Legge è punito ai sensi del codice penale.
L'esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità equivale ad uso di atto falso.
Per i reati sopra commessi il Giudice, nei casi più gravi, può applicare l'interdizione temporanea dai pubblici uffici. 
Le Pubbliche Amministrazioni sono punibili per violazione dei doveri d'ufficio quando richiedono certificati che possono essre reperibili in altra ammainistrazione pubblica italiana. 

Normativa di riferimento

D.P.R. 223 30 MAGGIO 1989
D.M. 20.08.1992
D.P.R. 26.10.1972 n. 642
Legge n. 604 08.06.1962
D.P.R. 445 28/12/2000 "CAPO III"

D.P.R. 115 30/05/2002

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *