Pontassieve centro all’avanguardia per l’economia circolare

Lunedì 8 febbraio 2021 il Presidente della Regione Giani e l’Assessore all’Economia Marras a Pontassieve per la firma dell’accordo con il Comune per un centro di ricerca
Comune di Pontassieve
via Tanzini, 30
Pontassieve

Il Presidente della Regione Giani e l’Assessore all’Economia Marras a Pontassieve per la firma dell’accordo con il Comune per un centro di ricerca

Firenze, 08 /02/2021 - Firmato stamani l’accordo di programma tra Comune di Pontassieve e Regione Toscana per la realizzazione di un centro di ricerca e sviluppo specializzato in bioeconomia da realizzarsi nell’area “ex Centauro" della zona industriale della Nave ai Veroni.

Presenti alla firma, il Presidente della Regione Eugenio Giani, l’Assessore all’Economia della Regione Toscana, Leonardo Marras, la sindaca del Comune di Pontassieve Monica Marini, affiancata dal vicesindaco con delega all’ambiente Carlo Boni e dall’Assessore alle attività produttive Filippo Pratesi.

La firma è stata l’occasione per fare il punto sulle azioni da intraprendere per lo sviluppo del territorio. “In questa fase, in cui stiamo portando avanti il nuovo piano strutturale intercomunale – ha detto la sindaca di Pontassieve – un simile investimento ci consentirà finalmente di mettere un mattone fondamentale per la crescita non solo di Pontassieve, ma di tutta l’area del sud est fiorentino. Siamo orgogliosi del fatto che la regione Toscana abbia deciso di investire sul nostro Comune, riconoscendo l’importanza strategica di Pontassieve, e la sua capacità di attrarre investimenti, in quanto “porta est” di Firenze. La strategia che ci siamo dati, come Amministrazione, è quella di migliorare la qualità della vita dei cittadini e al contempo far crescere il nostro tessuto produttivo ed economico, puntando su un’economia circolare che guarda alla chiusura delle filiere. Per questo, quello che chiediamo alla Regione è che ci affianchi nel sostegno alle imprese, anche attraverso un’adeguata semplificazione urbanistica e la realizzazione di infrastrutture verdi e la creazione di sistemi di mobilità sostenibile. Per raggiungere questi obiettivi non si  può prescindere dalla ricerca. Questo accordo, quindi, ci permette di  dare una forma e una direzione ben precisa a questo percorso”. Percorso costruito a partire da alcuni temi che rappresentano l’ossatura dello sviluppo dell’area a sud-est di Firenze, della Valdisieve e del Valdarno Fiorentino, e che la sindaca e il vicesindaco hanno rappresentato al Presidente della Regione e all’Assessore, a margine dell’incontro: dal doppio ponte di Vallina, all’integrazione tra mobilità su ferro, ai nuovi percorsi ciclabili e alla trasformazione dell’impianto di Selvapiana, per renderlo funzionale a un sistema incentrato sull’economia circolare, così come la riqualificazione dell’area ex ferroviaria di Pontassieve come hub metropolitano e centro servizi per i cittadini, con aree verdi e la tanto attesa Casa della Salute, di cui il Presidente Giani ha ricordato il via alla progettazione.

Proprio per sottolineare la valenza strategica dell’accordo nell’ottica dello sviluppo territoriale, erano presenti tanti sindaci dell’area sud est di Firenze: Bagno a Ripoli, Fiesole, Figline Incisa e Rignano sull’Arno, Londa, Pelago, Reggello, Rufina e San Godenzo e il consigliere regionale Cristiano Benucci. Con loro anche rappresentanti delle categorie economiche e delle parti sociali.