Buono spesa

Pontassieve. Buono spesa
Comune di Pontassieve
via Tanzini 30
Pontassieve

SCADENZA - Avviso esplorativo per gli esercizi commerciali per la manifestazione d’interesse all’accettazione di buoni spesa di sostegno alla cittadinanza - scadenza 13 dicembre

AGGIORNAMENTO - Pontassieve 10/12/2020 - Le adesioni da parte degli esercizi commerciali devono avvenire entro il termine ultimo di domenica 13 dicembre entro le ore 20.

 

Pontassieve, 1/12/2020 - L’art. 2 “Misure urgenti di solidarietà alimentare” del Decreto legge n. 154 del 23 novembre 2020 “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” prevede il conferimento di fondi ai Comuni, vincolati all'erogazione di buoni spesa e misure di sostegno alimentare ai meno abbienti.

Con questo avviso si chiede agli esercizi commerciali, che vendono beni alimentari e di prima necessità, presenti sul territorio comunale, la disponibilità ad aderire all’iniziativa per poter rendere operativo il servizio ai cittadini nei prossimi giorni in data che sarà in seguito comunicata con il disciplinare delle persone aventi diritto.

Sul sito del Comune di Pontassieve verrà riportato l’elenco degli esercizi commerciali aderenti, fra i quali i beneficiari potranno scegliere dove spendere il buono.

Per rendere l’erogazione dei buoni più rapida e, soprattutto, nel rispetto delle misure restrittive ancora in vigore, non saranno emessi buoni fisici: sarà l’Amministrazione Comunale a comunicare periodicamente agli esercizi i nominativi dei cittadini e l'entità del buono a cui hanno diritto.

Gli esercizi commerciali dovranno inviare mensilmente all’Amministrazione fattura elettronica per l’importo speso dai cittadini interessati, allegando l’elenco dei cittadini beneficiari e l’importo speso da ciascuno. Il Comune provvederà al saldo.

Per aderire è sufficiente inviare all’indirizzo adesionibuonispesa@comune.pontassieve.fi.it il modulo disponibile a questa pagina. 

Si precisa che per aderire è necessario essere in regola in materia di versamenti previdenziali e assicurativi (DURC), pena l’impossibilità da parte dell’Amministrazione di rimborsare gli esercizi.

La manifestazione d’interesse resterà aperta fino a che ci saranno fondi disponibili o comunque fino a disposizioni che saranno comunicate